Pensieri in corso… di studio

IMG_1509

Ancora un sabato sui libri, un altro weekend speso a studiare.

Seppur sia una mia routine consolidata da anni, almeno otto (quasi non li conto più), mi rendo conto che il mantenere la concentrazione mi diventa sempre più faticoso.

Confesso che alcune volte (anzi direi molte volte), l’istinto mi suggerisce di mollare; è pur vero che non tutto quello che fa parte di un programma di studi ha in sé il talento (innato) di interessare spontaneamente lo studente.

È proprio in questi casi che l’impegno e la forza d’animo si rivelano decisivi, così come il non inciampare nell’infingardo tranello della distrazione.

A me, per esempio, è capitato di osservare con inconsueto trasporto la punta della matita che tenevo tra le dita; chiedendomi, con il compiacimento proprio di chi fa una domanda estremamente intelligente, quale fosse il periodo storico dell’invenzione del temperamatite… Scivolando poi in quel temuto labirinto d’associazione di idee che, dal temperamatite, conduce all’argomento “lame” e “rasoi da barba”… e così via.

Fortunatamente incomincio a scorgere il traguardo, proprio lì, appena dopo l’estate. Un traguardo che non vuole rappresentare la fine di un percorso, quanto il trampolino per qualcos’altro…